Fai anche tu questi errori in inglese? I 12 errori più comuni e come evitarli

Da

Una buona padronanza dell’inglese può salvarti da una catastrofe sociale: io l’ho visto con questi occhi.

Come? Ecco com’è andata la storia.

14 giugno 2014. Questa data ti ricorda qualcosa? A me, oltre a un Balotelli d’altri tempi, ricorda un pub a Birmingham, in Inghilterra, in un tripudio estivo di rosso e bianco.

Di certo, da tifosi italiani, avevamo già avuto una serie di malaugurate idee in partenza.

In primis, entrare senza nasconderci in un pub inglese nella partita d’esordio ai mondiali di calcio Italia-Inghilterra con tanto di bandierine italiane dipinte in volto; attirare quindi in un sol momento l’attenzione di duecento inglesi che sembravano fare paura per duemila; infine vincere ed esultare senza ritegno alcuno sul gol decisivo dell’ex-Man City Balotelli.

Due tifose

Doppio smacco inglese.

Ecco, a questo punto normalmente sarebbe meglio almeno astenersi dall’andarsele a cercare. Nella fattispecie, è consigliabile evitare di rivolgersi agli amici inglesi a partita conclusa con un

“Com’on, I will buy you some Italian win to make you feel better”

Non importa che il mio amico volesse davvero offrire un buon Prosecco wine: gli inglesi non l’hanno veramente presa bene.

Read more ›

Colloqui di lavoro in inglese – 5 lezioni gratuite per superarli al meglio

Da

I colloqui di lavoro suscitano nervosismo nella maggior parte delle persone, ma se sono in inglese è ancora peggio!

In vista del prossimo colloquio in inglese è importante che ti prepari, se vuoi massimizzare le possibilità di ottenere il lavoro.

Per questo abbiamo creato un libro di esercizi che ti aiuterà a migliorare il tuo inglese e a rispondere con sicurezza.

Read more ›

Panoramica sui metodi di insegnamento

Qual è il miglior metodo di insegnamento per studiare l’inglese?

Secondo recenti studi, i linguisti hanno dimostrato che non esiste un unico metodo di insegnamento adatto a ciascuno in tutti i contesti e che nessun metodo è intrinsecamente superiore agli altri.

Inoltre, non sempre è possibile – od opportuno – applicare la stessa metodologia a tutti gli studenti, che hanno obiettivi, esperienze e necessità di apprendimento diverse.

Read more ›